VACANZE ATTIVE

ATTIVITA SPORTIVE, LUDICHE E DI ORIENTAMENTO


Particolarmente adatto il “Piano dei Camosci” , ampio altopiano nei pressi del rifugio ideale per rilassanti passeggiate e giochi con i bambini alla presenza di numerose marmotte, immersi in uno scenario d'alta montagna unico per ampiezza e panorama.
Dal 2004 a poca distanza è aperta una piccola palestra di arrampicata didattica.
E' possibile poi la pratica dello scialpinismo sino a giugno inoltrato.

ESCURSIONI E TRAVERSATE


- Visita al “Lago dei Sabbioni” (40min.), situato in una conca dallo spettacolo invidiabile e ai vicini rifugi“Mores” e “Somma Lombardo”.
- Escursione ai rifugi “Claudio e Bruno” (ore1,30) ai piedi della stupenda parete nord dell’Hosandhorn e“3A”(ore 2.00) sede di una Scuola di sci estivo.

 

- Traversata al rifugio “Maria Luisa” (ore 4.00) attraverso il passo Gries e l’omonimo lago nel quale si getta un imponente ghiacciaio, passando per il rifugio svizzero di ”Corno Gries” (ore 2.00) e rientrando in Italia dal passo di San Giacomo.

- Traversata al rifugio "Margaroli" (ore4.00) attraverso il passo di Nefelgiù o sul ghiacciaio di Arbola.

 

- Il rifugio "Città di Busto" è posto tappa della "GTA" e dell’”Alta via delle Alpi Ossolane” nonché limitrofo alla “Grande Traversata Walser” e alla nuova “Via Alpina”itinerario blu.

 

ASCENSIONI

Tutte estremamente appaganti per la bellezza di paesaggi e panorami,molte permettono di passare i 3000mt. di quota anche ai frequentatori meno esperti.

Tra queste: Blindenhorn (3375mt.) la cima più alta della valle con ottimo panorama sui numerosi 4000 dell’Oberland Bernese.


Punta d’Arbola (3235mt.) in gran parte contornata da ghiacciai ha uno stupendo panorama su quattro valli, Hosandhorn, fratello minore dell’Arbola, con panorama simile ma accesso sicuramente più facile, Punta dei Camosci, cima panoramica con stupenda vista sul ghiacciaio di Gries e ancora la Catena di Ban, bella e poco frequentata zona costituita da diverse cime e piccoli ghiacciai.

                                                                                                                                         


NATURA

Il territorio circostante si presta all’osservazione dei giochi delle numerose marmotte, la volpe che giornalmente si presenta alla ricerca di cibo,lo studio di innumerevoli varietà di flora alpina e la ricerca di qualche limpido cristallo di quarzo.

I ghiacciai d’Arbola, Hosand e Gries sono facilmente avvicinabili per apprezzarne l’ambiente maestoso.
Lungo il tragitto che porta al sentiero per il rifugio è possibile ammirare (nei periodi di apertura) la spettacolare “Cascata del Toce”.


CULTURA-EVENTI

Un mondo particolare e suggestivo,la popolazione di origine “Walser” che ha vissuto e curato un territorio montano tra i più belli dell’arco alpino, numerosi laghi naturali e artificiali, l’inverno sempre ricco di neve; è un ambiente ricco di storia quello che circonda il rifugio.

- Lo storico “Passo Gries” che ha visto nei secoli il passaggio di uomini e merci tra nord e sud delle alpi. 

- Alpe “Bettelmatt” (40min.) caratteristica conca che ha dato il nome al pregiato formaggio prodotto durante l’inalpamento estivo in alcuni selezionati alpeggi ossolani.


“Valle di Goms”, canton Vallese (CH), splendido altopiano nella regione di origine delle popolazioni Walser, gita suggestiva di particolare interesse storico, in parte a piedi e in parte con i tipici“Autopostali” svizzeri.


- Visita agli splendidi paesini della valle Formazza,con le tipiche case in legno e pietra, dimostrazione della capacità e gusto estetico dei valligiani.

- In ogni parte troviamo testimonianze attuali e passate di ciò che l’industria idroelettrica sin dai primi del’900 ha rappresentato per la storia della valle.


- Molto istruttiva una visita alla “Casa Forte”, piccolo ma completo museo rappresentativo della vita“Walser” della valle.

- Serate a tema vengono organizzate in rifugio, per gruppi, con foto e filmati di carattere storico-geografico sulla Val Formazza e valli limitrofe.

- Si organizzano, su richiesta, escursioni, incontri, visite con accompagnatori naturalistici abilitati.
 


ENOGASTRONOMIA

- In rifugio si può gustare una cucina curata e genuina che nei periodi di maggiore affluenza o su prenotazione prepara piatti tipici di montagna e della valle. Dai formaggi e salumi prodotti in zona alla polenta con selvaggina-carni-funghi, sino ad alcuni piatti tipici della tradizione “Walser”.


- Nei mesi estivi visitando i rinomati alpeggi di“Bettelmatt” e “Morasco” è possibile apprezzare sul posto la produzione dei ricercati prodotti caseari.
- Durante il rientro a casa poi una capatina nei negozi in paese permette l’acquisto di diversi prodotti genuini della valle.
- Aperte da pochi anni le "Terme di Premia", con le quali siamo convenzionati, si rivelano un'ottima opportunità di relax durante il tragitto di andata o ritorno al rifugio.

 

 


FAMIGLIE e GRUPPI

- Specifica attenzione viene riservata ai nuclei famigliari con bambini ai quali vengono praticate tariffe particolarmente vantaggiose e attenzioni particolari.
(Chiedere prospetto annuale).

- I numerosi gruppi di ragazzi e adulti che negli anni continuano a frequentare il rifugio per un week-end come per soggiorni plurigiornalieri, sono la migliore testimonianza dell’idoneità dell’ambiente e dell’organizzazione ormai collaudata del rifugio.
Le tariffe di pensione e mezza pensione sono tra le migliori in assoluto. (Chiedere prospetto annuale).